Cancellazione, Rateazione e Agevolazioni

Stralcio cartelle esattoriali fino € 5.000 Decereto Sostegni

Finalmente arriva la bella notizia per i contribuenti. E’ arrivato lo stralcio delle cartelle esattoriali Equitalia di importo fino a 5.000 euro grazie al Decreto Sostegni. Tale provvedimento, che è il Decreto Legge 22 Marzo 2021, n.41, ha sancito la Rottamazione Cartelle Esattoriali Equitalia di importo non superiore a 5.000 euro (compresi capitale, sanzioni e interessi). Si tratta di cartelle Equitalia ( o di altri concessionari di riscossione) i cui ruoli sono stati consegnati dagli Enti nell’intervallo di anni dal 2000 al 2010.

Il Decreto è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 Marzo 2021 n. 70. Pertanto, é in vigore dal 23 Marzo 2021. Lo Stralcio ( che possiamo chiamare anche rottamazione delle cartelle esattoriali, rottamazione del debito, Decreto Pace Fiscale, etc.) è automatico. Non necessità, quindi, di alcuna richiesta da parte del contribuente. Vi è, però, una condizione molto importante: deve riguardare contribuenti con redditi fino a 30.000 euro. Il Decreto Sostegni, comunque, comprende anche altre cose, alcune anche piuttosto importanti, di cui ci occuperemo nei successivi paragrafi.

Cancellazione Cartelle

Unicontras verifica la legittimità della procedura seguita dall’ Agenzia dell’ Entrate e dagli enti impositori, ANNULLANDO e CANCELLANDO le cartelle non dovute

Nuova rateizzazione e cancellazione Cartelle Agenzia dell’ Entarte 2021

La nuova rateizzazione delle cartelle esattoriali inviate o meglio notificate dall’ Agenzia dell’ Entrate per la riscossione conosce una nuova rateizzazione e in questa pagina vediamo in modo sintetico di fornire una guida

In quanti anni può essere rateizzata la cartella esattoriale di pagamento dell’ Agenzia dell’ Entarte.

Le cartelle dell’ Agenzia dell’ Entrate possono essere pagate a rate nella misura massima di 72 rate mensili per un massimo quindi di sei anni dall’approvazione del piano di rientro.

Le possibilità date dal fisco

A seguito dell’introduzione della nuova rateazione decennale sono previsti quattro casi tipi di insolvenza e di piano per il contribuente:

  1. Piano ordinario con durata massima di 72 rate;
  2. Piano ordinario in proroga, sempre da 72 rate aggiuntive;
  3. Piano straordinario con durata massima di 120 rate;
  4. Piano straordinario in proroga di 120 rate aggiuntive per le situazioni di gravi difficoltà;

Tuttavia per i casi più gravi sia per le persone fisiche sia per le società viene concessa un’ulteriore dilazione di pagamento fino a 120 rate mensili ossia stiamo parlando di 10 anni.

Per le società

Per le imprese (escluse le ditte individuali a cui si applica quello sopra per ottenere la proroga o dilazione o allungamento del piano sarà necessario dimostrare che la rata mensile pagata è superiore al 10 per cento del valore della produzione (ricavi ordinari meno costi ordinari della produzione, per intenderci se prendete il bilancio d’esercizio ultimo approvato è A-B).

Prima di procedere a qualsiasi rateazione o rottamazione si controllano la regolarità dei tributi e delle procedure seguite dagli enti impositori e dall’Agente della riscossione , sulle cartelle in cui si ravvisano irregolarità , UniContrAs provvede alla cancellazione dei tributi .